Mon-K Team: Daniele Tieghi, Marco Buratto, Flavia Piantino Gazzano, Paolo Ferrari, Gianfranco Ilacqua

Sei un tipo da startup?

Rispetto alle aziende con solide fondamenta, le startup possono essere difficili da comprendere. Quali sono i ruoli da coprire?
Come fai a capire se un’azienda va bene per te e per la tua carriera?
Mentre chi lavora per le grandi aziende guarda con invidia i colleghi nelle startup, chi lavora nelle startup sogna la strutturazione delle aziende! In una startup devi creare tutto da zero e preparare i modelli per i flussi di lavoro, essenziali per l’azienda. Per i neolaureati, lavorare in una startup è uno step perfetto per acquisire esperienza e continuare ad apprendere, facendo intanto un lavoro vero in un ambiente stimolante.

Il mondo delle startup è molto affascinante, fresco, disinvolto, potente, giovane e in generale molto “cool”! Ecco alcune evidenti differenze che ti possono aiutare a decidere se lavorare in una startup o no:

1

Crescita professionale.

Lavorare in una startup ti permette di accrescere la tua professionalità e aumentare l’esperienza in aree funzionali. Mentre l’attività cresce, crescono anche le tue opportunità a livello di carriera.

2

Discreto in tutto o bravo in una cosa.

Per tutta la vita hai costruito un percorso per eccellere nella tua area di competenza. Se sei bravo nel marketing, inseguirai il tuo lavoro e i tuoi obiettivi e lascerai che gli altri facciano lo stesso con i loro: è così che funzionano le aziende! Contano sulla forza individuale per risultati complessivi. Una startup non può ragionare allo stesso modo! Lì devi essere il capo e il team contemporaneamente. Hai un’idea e la metti in pratica, finché l’organizzazione non raggiunge i risultati.

3

Passione.

La natura imprenditoriale di una startup si fonda senza dubbio sulla passione, quindi lavorerai ogni giorno con colleghi che hanno la tua stessa energia positiva e motivazione!

4

Ambiente migliore o stipendio più alto.

Quello che una startup non può eguagliare in termini di stipendio aziendale, fa di tutto per compensarlo con un ambiente dinamico e collaborativo. Inoltre avrai sempre il timore di perdere il lavoro se il tuo prodotto non viene accolto dal mercato e la startup deve chiudere i battenti. Ma scegli comunque di rimanere dove sei perché credi nel prodotto e in te stesso. Lì hai la possibilità di creare un nuovo prodotto da zero. Tutto sta a te, e vedere i risultati… vale una fortuna!

5

Varietà.

Le sfide e le opportunità cambiano continuamente in una startup: dovrai acquisire nuove abilità, intraprendere nuovi progetti e non sarai mai legato a una noiosa routine.

6

Team player o autorità.

Sei un team leader in una grande multinazionale. Hai il tuo ufficio e un team da gestire. Sei il capo! Se vuoi far parte di una startup, dimenticatelo. Non ci sono gerarchie, né su carta né a livello operativo. Quando sei in un’azienda con 20 impiegati, non ci sono gerarchie. Però diventi un team player migliore e crei con i colleghi relazioni profonde che vanno oltre il lavoro.

Ricorda: maggiori sono i rischi, maggiori sono i guadagni!

Se vuoi entrare in una startup, sarai certo di ricoprire un ruolo che viaggia su più dimensioni, mentre in un’azienda il ruolo rimane quello. Entrambe le opzioni possono portare al successo; devi solo decidere quale scegliere in base ai tuoi obiettivi. Ti troverai bene con un setup “fuori dagli schemi” o sei più adatto a un ambiente di lavoro strutturato? Come affronti questa decisione importante?
Lascia commenti e domande qui sotto 😉

Aditi Srivastava
aditi@mon-k.com
No Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.