L’ascesa del crimine informatico

Che cosa implica un crimine informatico?

Il cyber crime – detto anche crimine informatico o crimine cyber – è un’attività criminale che riguarda un computer o i media digitali e una rete, ovvero, nella maggior parte dei casi, Internet.
Il computer potrebbe essere stato utilizzato per commettere il crimine, oppure potrebbe rappresentarne l’obiettivo. Il crimine informatico potrebbe minacciare una persona o la sicurezza e il benessere finanziario di una nazione. I problemi riguardanti questi tipi di reati sono diventati di primo interesse, in particolare quelli relativi a hacking, violazione del copyright, controllo di massa ingiustificato, pedopornografia e adescamento minorile. Esistono anche problemi di privacy quando informazioni riservate vengono intercettate o divulgate, legalmente o meno.

Non importa se lavori nell’ambiente più sicuro del mondo, se sei in pensione o vai ancora a scuola, se hai spesso uno smartphone in mano o se usi solo un e-reader: in ogni caso, sei a rischio. Chiunque sia connesso a Internet può diventare una vittima.

Com’è iniziato tutto?

Il primo attacco ransomware risale al 1989. Alla vittima venne chiesto di pagare 189 $ per ricevere uno strumento di riparazione. Oggigiorno, moltissime aziende sarebbero state felici di pagare 189 $.

L’attacco ransomware si è molto evoluto negli anni. 20 anni fa, gli attacchi informatici più comuni erano codici maligni, trojan e worm avanzati. Dieci anni dopo sono diventati botnet, attacchi DNS e siti di spam. Oggi gli attacchi cyber includono malware bancari, ladri di wallet di bitcoin, ransomware, attacchi PoS, per citarne solo alcuni. Al momento le infezioni ransomware, in continuo aumento, rappresentano la più grande minaccia alla sicurezza informatica.

Perché i criminali informatici attaccano?

Il primo passo per proteggersi è capire il perché degli attacchi informatici. Le ragioni principali sono tre:

  1. Profitto economico: questa è la ragione primaria della maggior parte degli attacchi. Il criminale informatico cerca il guadagno economico immediato o indiretto.
  2. Informazioni aziendali: anche chi mira alle informazioni aziendali sta cercando un guadagno economico. Gli utenti che lavorano da casa o dall’ufficio costituiscono un buon punto di partenza per i criminali informatici che vogliono rubare informazioni aziendali. I criminali informatici punteranno alle reti domestiche per vedere quante informazioni possono ottenere, che poi potranno utilizzare contro la compagnia o in un altro tipo di attacco.
  3. Egocentrismo: il criminale non cerca il profitto quanto il riconoscimento, cosciente del fatto che ha le abilità e le conoscenze per eludere la sicurezza. Questa ragione è molto meno comune rispetto alle prime due.

Quali sono le conseguenze di un attacco cyber?

  • Perdita di reputazione: molte attività non pensano al danno di immagine che un attacco può provocare, soprattutto nel caso vengano rubati dei dati.
  • Danno economico: anche se non si arriva a pagare i criminali informatici, si potrebbe essere costretti a periodi di inattività, con conseguente perdita economica.
  • Downtime: se si cade vittima di un attacco cyber, è più che probabile che la propria attività sia costretta a un periodo di fermo. La tua attività riuscirebbe a operare senza dati, documenti o e-mail?
  • Responsabilità legale: potrebbero esserci implicazioni legali nel caso in cui non siano state rispettate le normative sulla sicurezza e sulla protezione dei dati.

Queste sono solo alcune delle conseguenze.
Hai un’attività online? Leggi il nostro articolo su “Come proteggere il tuo business online da attacchi informatici“.

Che cosa significa tutto questo?

Questo significa che, nell’arco dei prossimi cinque anni, il cyber crime potrebbe diventare la più grande minaccia per ogni persona, luogo o cosa esistente al mondo.
Un problema di primaria importanza è la mancanza di consapevolezza: la maggior parte delle persone non si rende conto dei rischi che corre utilizzando il proprio dispositivo e non prende sul serio il tema della sicurezza. E, sebbene il numero dei dispositivi mobili violati sia in continuo aumento, la sicurezza non è ancora una priorità nella progettazione delle applicazioni.

E tu, sei pronto? Come proteggi te stesso e il tuo business contro il crimine informatico?

Flavia Piantino Gazzano
flavia@mon-k.com

Graduated in Public Relations and Communication, specialized in Business Communication, she has gained a decade of experience as account, project manager, digital marketer and growth hacker. Flavia has a strong focus on digital transformation, social media, PR; she uses strategic communication as a strong asset in her life and has a creative approach to problem solving. Her goal is to create effective and efficient business growth strategies. She works with Mon-K since 2015 as Marketing and Communication Manager.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.